Lettera agli stakeholder

Anno dopo anno, il Bilancio Sociale di Zerocento diventa sempre più l’occasione per fare il punto della situazione, per raccontarsi e raccontare 12 mesi di attività della Cooperativa.

Questo 2017 è stato un anno importante e ricco di novità, e non è un caso se abbiamo deciso di dedicare questa edizione al tema dell’innovazione.

Da più tempo e da più parti viene chiesto alla Cooperazione Sociale di impegnarsi, di generare novità, di attualizzarsi, dimenticando forse che se un sistema è attivo e solido dopo più di trent’anni di vita significa che in qualche modo è riuscito a ripensare la sua attività e i suoi metodi.

Zerocento ha scelto la sua strada e ha scelto di partire come sempre dalle persone.

Ha scelto di ascoltare le esigenze dei suoi clienti e di chi fruisce quotidianamente dei suoi servizi e costruirne con loro nuovi modelli.

Ha scelto di indagare con i suoi lavoratori quali aspetti dei processi che agiscono in Zerocento possono essere migliorati e in quale modo.

Ha scelto di investire in tecniche e in tecnologie.

Ha scelto di costruire attorno a tutti questi elementi un progetto perché crede fermamente che non bastino una serie di novità per fare innovazione.

Con questo Bilancio Sociale vuole raccontare a tutti i suoi stakeholder i risultati ottenuti.