Coinvolgimento degli Stakeholder

Da sempre la Cooperativa ha cercato di conoscere e radicarsi nel territorio in cui è stata chiamata a operare.

Questo accade sia nella quotidianità dei servizi che attraverso progetti speciali e dedicati.

In particolare nel corso del 2017 sono andate a concludersi una serie di attività correlate alla celebrazione del trentesimo anno di attività.

Il video

In collaborazione con l’agenzia di comunicazione integrata M.P.R. è stato prodotto un video di documentazione delle attività della Cooperativa. Tale video, girato in varie sedi della Cooperativa grazie anche alla collaborazione con i soci impegnati nei servizi, è stato distribuito in due formati:

  • un formato esteso distribuito agli stakeholder principali ed online
  • un formato ridotto proiettato nelle sale cinematografiche del centro di Faenza per tutta l’estate del 2017.

 

 

“Mi Passi il Pannolino”

“Mi Passi il Pannolino?” è l’ultimo libro prodotto dalla Cooperativa Sociale Zerocento ed edito da Carta Bianca Editore e si tratta di una storia illustrata su un oggetto apparentemente semplice come il pannolino ma che – grazie alla fantasia degli autori Stefano Damiani e Paolo Martini e all’abilità dell’illustratore Roberto Pozzi – diventa un simbolo per raccontare qualcosa di più.

Riportiamo dall’introduzione al libro:

Le iniziative proposte per festeggiare i nostri trent’anni di attività sono state l’occasione per fare il punto sulla nostra storia, sul ruolo che ricopriamo nelle comunità in cui operiamo e nelle vite delle persone che abbiamo incrociato. Nel fare questo ci siamo resi nuovamente conto che il mestiere dell’operatore sociale è un mestiere che ti permette di avvicinare le storie delle persone e di entrare a farvi parte.

Lo facciamo da trent’anni e da trent’anni raccogliamo memorie, emozioni, scoperte, inquietudini, preoccupazioni; gioie e dolori delle persone che frequentano i nostri servizi ma anche delle persone che – con il loro impegno professionale – a quei servizi danno quotidianamente vita.

Abbiamo visto i nostri soci crescere, diventare adulti, mettere su famiglia; in alcuni casi abbiamo visto i figli dei nostri soci frequentare i nostri servizi e in altri casi formarsi per diventare operatori dei servizi in cui hanno lavorato anche i loro genitori.

La gente di Zerocento (così abbiamo chiamato il gruppo Facebook creato per rinsaldare il legame tra chi lavora in Zerocento) ogni giorno ha l’onore di essere spettatrice e partecipe delle piccole conquiste di un bimbo che cresce, di affiancare un ragazzo che comincia a fronteggiare i dubbi della vita adulta, di offrire un supporto a chi soffre un momento di difficoltà.

Tutti insieme abbiamo aiutato a togliere migliaia di pannolini e – dato che siamo da zero a cento –  contemporaneamente abbiamo aiutato a mettere migliaia di pannoloni.

Quando Stefano e Paolo ci hanno presentato l’idea di raccontare una storia che avesse come protagonista un pannolino, non possiamo nascondere di essere rimasti molto sorpresi. Ma poi, giorno dopo giorno, chiacchierata dopo chiacchierata, abbiamo capito che questa storia doveva essere raccontata.

Perché è una storia semplice, e dentro le storie semplici ci sono le grandi emozioni.

Il libro può essere acquistato in tutte le librerie della Romagna e nei principali book-store online.

Il Rating di Legalità

La Cooperativa Zerocento ha conseguito il Rating di Legalità, rilasciato dall’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato, ottenendo il massimo punteggio.

Nella seduta del 5 luglio l’Autorità (Antitrust) ha accolto la richiesta inoltrata da ZEROCENTO il 20 aprile e ha deliberato di attribuire alla Cooperativa di Faenza tre stellette su un massimo di tre previste dal regolamento.

Il Rating di legalità è lo strumento di valutazione, attivato su base volontaria, che certifica il rispetto da parte dell’azienda delle norme antimafia e anticorruzione, quelle sulla circolazione del contante, oltre alla regolarità retributiva, contributiva e assicurativa nei confronti dei lavoratori.

Questo strumento sta diventando un criterio sempre più importante nel valutare un’azienda, perché non ha un valore soltanto formale o d’immagine, ma ha ripercussioni concrete in azienda e sul mercato. Ad esempio è uno dei criteri tenuti in considerazione quando si concorre per l’affidamento di un appalto, o quando si deve stipulare una convenzione con un ente pubblico, o quando si vuole accedere a finanziamenti pubblici.

Il rating di legalità, infatti, permette di documentare in maniera trasparente la situazione interna di un’azienda e rappresenta uno strumento per dimostrare la sua affidabilità verso i clienti, i fornitori e gli investitori.

Ulteriori notizie sul rating di legalità -> http://www.agcm.it/rating-di-legalita/faq-rating.html

La Carta Zerocento

Per agevolare e incrementare il potere di acquisto dello stipendio dei soci Zerocento, la Cooperativa ha sottoscritto una serie di convenzioni con i propri fornitori ed ulteriori esercizi per fornire prodotti e servizi ad un costo ridotto. A questo si aggiungono poi una serie di sconti sui servizi a privati erogati da Zerocento e rivolti ai propri soci.

I fornitori che hanno aderito sono molteplici e al 20.05.2018 erano attive le seguenti convenzioni:

 

———–IMPORTAZIONE TABELLA AGGIORNATA ————-

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *