Open Day Nido Verde

Il Nido d’Infanzia “Il Nido Verde” è una struttura di proprietà della Cooperativa Sociale Zerocento situata a Faenza nel parco della residenza “Il Fontanone” in viale Stradone, 7. E’ stata costruita secondo i più recenti canoni della bio-edilizia, si trova in una vasta area verde nelle vicinanze del centro città.

Da diversi anni Zerocento si è specializzata nell’erogazione di servizi educativi per l’infanzia, promuovendo una costante ricerca pedagogica e un alto livello di professionalità.

Nella zona accoglienza di ogni sezione ha luogo il rito quotidiano del passaggio casa-nido. Con foto, frasi, disegni si racconta ai genitori come i bambini hanno trascorso la giornata. Entriamo nelle sezioni

La sezione piccoli accoglie 10 bambini di età 3-12 mesi.

Tranquillità ed esplorazione caratterizzano gli spazi che prevedono percorsi sensoriali e giochi costruttivi per stimolare l’interesse e la curiosità dei bambini. Essi sono anche molto impegnati nello sperimentare il movimento: dal gattonare, ad alzarsi, fino ai primi passi.  Molto ricercati sono i luoghi per fare il gioco del cucù e avere uno spazio dove nascondere e ritrovare gli oggetti preferiti.

L’angolo morbido è per le coccole, per i giochi corporei e per iniziare le letture dei primi libri. 

Lo specchio vicino consente di vedersi nelle conquiste motorie acquisendo così maggiore sicurezza e fiducia in sé.

Al nido è presente una cucina adibita al completamento delle pietanze per i bimbi piccoli e allo sporzionamento dei pranzi che provengono da una cucina esterna sempre gestita da Zerocento.

Il pranzo è ricco di valori educativi: svolto a piccoli gruppi, segue le diverse fasi delle autonomie individuali nell’approccio al cibo, accompagnate dalla scoperta di odori, sapori e consistenze. Un piacevole clima relazionale fa da cornice a questo momento.

I bimbi piccoli seguono i ritmi individuali del riposino mattutino e pomeridiano con pupazzi, ciucci e carillon per rendere l’atmosfera tranquilla e serena.

La sezione grandi accoglie 13 bambini di età 13-36 mesi.

Il materiale da gioco è collocato in modo riconoscibile, fruibile e risponde alle diverse età dei bambini, inoltre essi sono incoraggiati a condividere gli spazi organizzando giochi a piccolo gruppo.

Le attività di motricità fine consentono ai bambini di affinare la manualità e la capacità di attenzione.

Al momento della lettura ognuno trova il suo posto, si crea un clima di attesa e concentrazione per l’ascolto dei libri o per cantare le canzoncine.

Il gioco simbolico stimola i bambini a imitare il mondo degli adulti, inventare nuove situazioni, a esprimere vissuti ed emozioni e iniziare giochi di gruppo.

Macchinine, animali, costruzioni sono giochi per affinare la manualità, per rafforzare il linguaggio, l’attenzione e per ricreare la realtà in modo fantasioso. 

Durante ilpranzo, si crea un clima conviviale dove i bimbi grandi sono sempre più autonomi, esprimono i gusti personali e fanno il gioco del cameriere.

Nella stanza del sonno i bambini più grandi si muovono con sicurezza nella preparazione della nanna e nel risveglio. Un’atmosfera serena e tranquilla accompagna questo momento.

Ogni sezione ha il suo bagno. Il momento delle cure del corpo veicola nel bambino affettività, senso di sé e crescita. Fin da piccoli sul fasciatoio i bambini partecipano alle cure del corpo, piano piano vengono sollecitate le autonomie come svestirsi, togliere le scarpe, lavarsi le mani, usare il waterino.

Molto curata è la progettazione delle attività grafico pittoriche e di manipolazione, perché valorizzano l’originalità espressiva di ogni bambino e permettono di vivere forti emozioni. 

Un’attenzione privilegiata viene dedicata all’uso di materiali naturali e di recupero, perché offrono ai bambini esperienze sensoriali più ricche e perché il materiale si presta ad essere flessibile per fare nuove scoperte attraverso prove sperimentali.

Nell’area esterna si amplificano le esperienze educative all’aria aperta. L’apprendimento nasce fin dalla preparazione all’uscita: indossare stivaletti, giubbotti sono grandi occasioni di crescita. Il giardino è un luogo da scoprire e esplorare con giochi di equilibrio, di ricerca, di avventura, per “raccontarsi i segreti”, per giocare con terra, foglie, rametti… tutte azioni che educano la capacità di pensiero, di elaborare ipotesi, di provare sensazioni diverse. Il cambiamento della natura diviene occasione per sperimentare le trasformazioni e vivere tutte le sfumature della bellezza del mondo.